Seconda Giornata all'Assemblea Nazionale di Campi Bisenzio. Giani nuovo presidente - Campi Bisenzio 19 giugno 2021 - misericordia rosolini

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Seconda Giornata all'Assemblea Nazionale di Campi Bisenzio. Giani nuovo presidente - Campi Bisenzio 19 giugno 2021

SECONDA GIORNATA DELL'ASSEMBLEA NAZIONALE DI CAMPI BISENZIO. DOMENICO GIANI E' IL NUOVO PRESIDENTE NAZIONALE
di Nino Savarino
Campi Bisenzio 19 giugno 2021


Ore 9,30. Ci siamo ritrovati di nuovo a Spazio Reale di Campi Bisenzio per la seconda giornata dell'Assemblea Nazionale.
Il parcheggio è stracolmo di ambulanze e di mezzi colorati di giallo-ciano. Sono tantissime le Misericordie presenti e moltissimi i volontari.
La giornata è di quelle importanti perché oggi si eleggerà il nuovo presidente nazionale, oltre ai membri di tutti gli organi confederali.
L'aula dell'Assemblea è già piena di autorità, governatori e volontari, debitamente distanziati nel rispetto delle norme anticovid.
Sono presenti anche gli ex presidenti nazionali Gianfranco Gambelli, Gabriele Brunini e Roberto Trucchi.
I lavori soni stati aperti dal Correttore Nazionale monsignor Franco Agostinelli e dall'arcivescovo di Firenze, cardinale Giuseppe Betori.
È seguito l’intervento del Presidente della Regione Toscana, Eugenio Giani, che ha elogiato le Misericordie per l'impegno profuso nel periodo della pandemia.
Il sindaco di Campi Bisenzio, Emiliano Fossi, ha portato i saluti della città ospite.
Dall'esempio del volontariato e delle Misericordie noi possiamo trarre un grande insegnamento" ha detto. "Da soli non si salva nessuno. Senza la cultura del dono e della prossimità, che sono gli elementi vitali delle Misericordie, la nostra società si sgretola e muore. Ce ne siamo accorti nel periodo della pandemia. Questo deve essere il punto della ripartenza: oltre a fare ripartire la nostra comunità dal punto di vista economico, occorre far ripartire anche l'aspetto solidaristico e questo lo si potrà fare grazie a voi”.
Dopo è stato proiettato un bellissimo video sulla storia della Misericordia di Firenze che varrebbe la pena diffondere in tutte le Misericordie e non solo.
Quindi è stata la volta di Luigi Spadoni, fondatore di spazio Spadoni: un luogo generativo di idee per favorire un percorso comune di Misericordia e missionarietà.
"Facciamoci ispirare dallo Spirito" ha detto Luigi. "Lo spirito per noi è come una corrente che avanza, un movimento che apre i cuori. Sognate con me mietiture fiduciose, gioia nel raccolto e pane di misericordia”.
Molto toccante è stata la presentazione del progetto Hic Sum (del quale abbiamo già parlato in antro articolo), soprattutto nella parte esperenziale.
La presentazione di alcune pubblicazioni (“Diario Covid 19” di Luca Citroni, che ha parlato della sua esperienza nel letto di ospedale e dell'aiuto che la Misericordia ha dato a lui e alla sua famiglia; “Le Misericordie a Fumetti” di Sergio Ripa e "Codice Rosso – Racconti Covid ma non solo" di Enrico Pelliciari) e gli interventi dei presenti, fra cui Alberto Corsinovi, presidente delle Misericordie Toscane, e del candidato alla presidenza Domenico Giani (l'altro candidato Claudio Giardini non era presente) hanno concluso la mattinata.
Entrando nel bar di Spazio Reale, finalmente ho potuto salutare Luigi Spadoni. Un lungo abbraccio ha sugellato il nostro primo incontro personale.
La pausa pranzo è stata l'occasione per intrattenermi con tanti confratelli ed ho piacevolmente conversato con Gianfranco Gambelli, che quand'era presidente nazionale venne a farci visita a Rosolini, con Gabriele Brunini, anche lui alcuni anni fa ospite della nostra Confraternita, e con Lorenzo Polvani della Misericordia di San Giovanni e Cavriglia, in provincia di Arezzo, che mi ha fatto ricordare di un nostro incontro telefonico di tanti anni fa.
I lavori assembleari sono ricominciati alle 15, 30 con la presentazione di alcuni interessanti progetti, fra i quali "La Casa del Noi" e “Hope” (di questi progetti parleremo in altro articolo).
Alle 16,30 è iniziata la Santa Messa presieduta da monsignor Franco Agostinelli e concelebrata da don Calogero Falcone e da don Simone Imperiosi.
Subito dopo è c'è stato lo spoglio delle schede che si è protratto fino a notte.
Mentre scriviamo queste note giunge notizia che il dott. Domenico Giani è stato eletto a stragrande maggioranza nuovo Presidente Nazionale delle Misericordie d'Italia.
Maggiori notizie nel prossimo articolo.
 
Copyright 2020. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu