scambio di auguri pasquali - 21 aprile 2019 - misericordia rosolini

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

scambio di auguri pasquali - 21 aprile 2019

SCAMBIO DEGLI AUGURI PASQUALI

Rosolini 21 aprile 2019 | news


Ripristinato, dopo un periodo di assenza, l'appuntamento degli auguri pasquali in sede.
Non erano moltissimi i volontari presenti, ma il seme è stato gettato nuovamente e, a giudicare dalla intensità della partecipazione, l'appuntamento è destinato a ritornare ad essere un importante momento conviviale e di riflessione.
Il governatore, Nino Savarino, ha voluto ricordare la tragedia che s'è vissuta proprio stamane, nel giorno di Pasqua, nello Sri Lanka, l'isola a sud dell'India. Con attentati coordinati dal fanatismo religioso, sono stati colpiti chiese e alberghi provocando la morte di oltre 200 persone e piu di 600 vittime.
"Una tragedia che non può lasciarci indiferrenti e che ci deve spronare ancora di più ad essere protagonisti di quel cambiamento personale, culturale e di impegno sociale che è la sola arma con cui si può combattere e sconfiggere ogni fanatismo, ogni violenza e ogni integralismo" ha detto il governatore. "Non cadiamo nell'errore di credere che tanto le cose capitano in "altri" posti. Non c'è posto al mondo che possiamo dire "lontano" quando succedono cose orribili come queste, come le guerre, come ogni forma di violenza. E' il nostro essere uomini ad essere colpito e, di fronte a tanta crudeltà, le distanze si annullano. Tutti noi abbiamo il dovere di essere, nel nostro piccolo quotidiano, persone che propugnano la pace, la tolleranza, il rispetto. Ancor più decisi oggi, giorno in cui festeggiamo la risurrezione di Gesù: la Pasqua è pace e la pace si costruisce insieme, a partire da Rosolini, dalla nostra Misericordia".
Toccante è stata la testimonianza di Nino Armeri, responsabile dell'Ufficio Amministrazione: "Da sei mesi frequento la sede della Misericordia, grazie all'invito che mi aveva rivolto il governatore, mio fraterno amico, e ho trovato in voi una vera famiglia. Ho iniziato a conoscervi e ad apprezzare quello che fate, senza tornaconto personale, senza secondi fini, ma col solo desiderio di aiutare chi soffre. Chi è fuori non può capire fino in fondo il bene che fa la Misericordia per la nostra città e nemmeno quanto bene fa alla nostra vita personale. Non esagero se dico che la Misericordia è una medicina per l'anima".
La preghiera finale e l'assaggio della colomba pasquale ha concluso un incontro bello.
 
Copyright 2018. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu