Insediato il nuovo Magistrato della Misericordia di Rosolini. Nino Savarino riconfermato Governatore - Rosolini 14 marzo 2022 - misericordia rosolini

Misericordia di Rosolini
OdV
"fare il bene ti fa bene"
Vai ai contenuti

Insediato il nuovo Magistrato della Misericordia di Rosolini. Nino Savarino riconfermato Governatore - Rosolini 14 marzo 2022

INSEDIATO IL NUOVO MAGISTRATO DELLA MISERICORDIA DI ROSOLINI
NINO SAVARINO RICONFERMATO GOVERNATORE
Rosolini 14 marzo 2022


Si è insediato questa sera il nuovo Magistrato della Misericordia di Rosolini eletto lo scorso 6 marzo.
Convocati dalla Commissione Elettorale presieduta da Salvatore Armeri, i membri dell’organo direttivo della Confraternita hanno proceduto subito alla nomina del governatore e delle altre cariche statutarie (vicegovernatore, segretario e amministratore).
Nino Savarino è stato rieletto Governatore per il secondo mandato consecutivo.
Vicegovernatore è stato confermato Salvatore Magrì, a cui è stata delegata ancora una volta la responsabilità del Gruppo di Protezione Civile, carica che detiene ininterrottamente dal 1997.
Confermato anche l’Amministratore nella persona di Peppe Bruno.
Cambio invece nella segreteria. Daniela Foti è stata eletta Segretario e prende il posto di Gianfranco Bognandi eletto nel Collegio dei Sindaci Revisori.
Tutte le nomine hanno registrato l’unanimità dei consensi. “Segno di una unità forte fra tutti i membri del Magistrato” ha dichiarato il presidente della Commissione Elettorale a fine riunione.
"L'elezione di questo Magistrato" ha precisato Nino Savarino "rappresenta non soltanto un attestato di apprezzamento per il lavoro svolto durante il mandato appena concluso, ma anche la chiara indicazione di continuare nel cammino di rilancio e di rinnovamento iniziato nel 2018. La presenza poi di ben cinque donne nel direttivo - fatto mai accaduto prima di adesso nella storia della nostra Misericordia - mi riempie di gioia per l'arricchimento, la ventata di genialità e di freschezza che apporteranno".
Il Governatore ha confermato la consorella Maria Grazia Scatà, da pochi mesi Presidente del Coordinamento Provinciale delle Misericordie di Ragusa e Siracusa, Responsabile dei Rapporti con la Confederazione e le Articolazioni sul territorio e Responsabile del Servizio Civile e il confratello Donato Matassa Responsabile Area Motivazionale e Spirituale.
Riconfermato anche Adriano Giannì quale Coordinatore degli Organi Operativi.
A breve saranno assegnate le Aree Tematiche di Responsabilità a tutti gli altri membri del Magistrato (Giorgio Armenia, Assunta Guarino, Luigi Macauda, Daniela Pulino e Maria Scarso).
Il Governatore ha ringraziato i membri del Magistrato per la fiducia accordatagli e ha illustrato a grandi linee le tantissime attività e decisioni che li vedranno fin da subito impegnati.
"Sento forte la responsabilità del ruolo ricoperto, sia per il periodo storico che stiamo vivendo, caratterizzato dalla pandemia e dall'inizio di una guerra assurda, ingiusta e inconcepibile, sia per le sfide sociali e associative che ci attendono" ha dichiarato Savarino. "Mi riferisco, fra le tante, all'avvio del progetto missionario Hic Sum della Fondazione Spazio Spadoni, al Sinodo delle Misericordie “RigenerAzione”, al potenziamento della Protezione Civile, ai progetti Abbiamo cura di te e ComuniCAAre in Misericordia. L'affidamento alla Provvidenza e alla Madonna Addolorata e la garanzia dell'impegno, della serietà, dell'amore verso la Misericordia, della abnegazione di tutti i miei compagni di viaggio, a cominciare dal vicegovernatore Salvatore Magri, sono garanzia di buona riuscita. So per certo che nessuno di loro si sottrarrà al lavoro, al sacrificio e all'impegno creativo e continuativo per il bene della Confraternita e di coloro che siamo chiamati a servire. Tuttavia, l'impegno degli eletti di tutti gli Organi Statutari, per quanto importante possa essere, da solo non è sufficiente. Occorre il contributo corale di tutti i confratelli e volontari, veri, insostituibili e unici protagonisti della azione della Misericordia. A Tutti loro chiedo vicinanza, continuità, spirito a squadra e tanto amore per la Misericordia".
Già stasera sono state assunte alcune importanti decisioni, fra le cui l’indizione delle elezioni operative per il prossimo 24 aprile e l’apertura del cammino motivazionale per i nuovi confratelli.
Il Correttore, don Luigi Vizzini, ha invitato i presenti a vivere nel servizio il loro mandato in continuità con i principi e la storia delle Misericordie.
Domani sera si insedieranno gli altri due organi statutari: il Collegio dei Sindaci Revisori e il Collegio dei Probiviri.
codice fiscale 92008080894
Torna ai contenuti