Entra nel vivo Pergusa 2021. Il Volontariato siciliano, una grande risorsa - Pergusa (Enna) 16 ottobre 2021 - Misericordia di Rosolini

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Entra nel vivo Pergusa 2021. Il Volontariato siciliano, una grande risorsa - Pergusa (Enna) 16 ottobre 2021

ENTRA NEL VIVO "PERGUSA 2021". IL VOLONTARIATO SICILIANO, UNA GRANDE RISORSA
Dal nostro inviato Gianfranco Bognandi
Pergusa (Enna) 16 ottobre 2021


Entra nel vivo la prima giornata dell’esercitazione “Pergusa 2021”. Tutte le colonne mobili delle nove province siciliane sono confluite all’autodromo ennese per la sistemazione del campo base.
Il lago è uno scenario bellissimo ed il clima, seppure autunnale, ci ha accolti con il sole.
È uno spettacolo vedere tantissimi volontari e mezzi.
I numeri rendono bene l’idea: sono utilizzate 200 tende, 4 cucine da campo, 8 torri faro, 8 gruppi elettrogeni, i volontari siamo più di 1200 e centinaia sono i mezzi impiegati. Un vero e proprio esercito dell’emergenza.
Lo sforzo organizzativo è poderoso: il Dipartimento Regionale di Protezione Civile ha fatto ogni cosa per bene, a dimostrazione dell’alta preparazione dei dirigenti e funzionari e della professionalità di ogni sua componente. L'impegno diventa ancor più apprezzabile se si considera che l'esercitazione va fatta nel rispetto di tutte le norme anticovid.
La Sicilia può vantare un sistema di protezione civile di tutto rispetto, anche se non bisogna mai ritenersi appagati. C’è sempre spazio per migliorarsi.
Il volontariato è una componente essenziale del sistema di protezione civile e merita tutto il nostro apprezzamento e sostegno. È il cuore pulsante e generoso del nostro Paese.
Dovunque ti giri vedi i tanti colori delle divise: dal giallo ciano delle Misericordie al rosso della CRI, al verde, arancione, nero. Tanti colori che rappresentano la policromia del bello e del bene.
L’atmosfera è gioviale. Ovunque si respira un bel clima di collaborazione reciproca. È come se ci conoscessimo tutti da tempo.
Incontriamo anche tanti nostri amici misericordiosi giunti da ogni dove della Sicilia.
Il lavoro è frenetico, ma non pesa affatto: siamo consapevoli che tutto questo viene fatto per la nostra comunità, per le nostre famiglie, per i nostri cari e per noi stessi.
Anche noi, della Misericordia di Rosolini, stiamo godendo di questa atmosfera, anche se sappiamo quale grande lavoro ci aspetta nelle prossime ore, quando inizieranno le varie esercitazioni e simulazioni.
Appena arrivati al campo, abbiamo montato le due tende che ci sono state assegnate e siamo stati incorporati alla stregua di tutti gli altri.
Il nostro responsabile Salvatore Magrì si sta dimostrando uomo dalla grande esperienza: d’altra parte è a capo del nostro gruppo di protezione civile da più di 25 anni.
Con lui ci è da guida anche il viceresponsabile Salvatore Armeri, volontario di lungo corso.
È un’esperienza che certamente ci farà crescere.
"Siamo venuti a Pergusa" ci dice Salvatore Magrì "con il desiderio di accrescere sempre di più il nostro bagaglio culturale, conoscitivo e formativo nella protezione civile. Essere preparati in questo campo è la garanzia di interventi sempre più puntuali ed efficaci nei casi malaugurati di emergenze di massa. I volontari della Misericordia di Rosolini hanno sete di apprendere. Torneremo a casa certamente più ricchi: umanamente e tecnicamente. Spero tanto che a noi si possano aggiungere molti altri volontari, specie giovani".
"L'esperienza che acquisiremo durante questa due giorni la trasmetteremo agli altri volontari della nostra Misericordia. È questo il bello della nostra grande famiglia: crescere insieme per il bene della collettività" aggiunge deciso Salvatore Armeri.

 
Copyright 2020. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu