CONFRALOGHIAMO, la Misericordia di Rosolini si confronta e dialoga sul suo prossimo futuro - Rosolini 7 ottobre 2021 - Misericordia di Rosolini

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

CONFRALOGHIAMO, la Misericordia di Rosolini si confronta e dialoga sul suo prossimo futuro - Rosolini 7 ottobre 2021

CONFRALOGHIAMO, LA MISERICORDIA DI ROSOLINI SI CONFRONTA E DIALOGA SUL SUO PROSSIMO FUTURO
Rosolini 7 ottobre 2021


La Misericordia di Rosolini, all’inizio del nuovo anno sociale e in vista del rinnovo delle cariche statutarie che si terranno la prossima primavera, si interroga sulla sua storia, sul suo presente e sulle sfide che l’attendono nel prossimo futuro.
Il 31 ottobre 2021, domenica, presso l’Oratorio Buon Pastore, si terrà la prima edizione di CONFRALOGHIAMO, un incontro aperto a tutti i confratelli e ai volontari di buona volontà.
Il titolo della giornata di incontro è "La Misericordia e l’apporto creativo dei confratelli e volontari”.
Ecco come lo spiega il governatore Nino Savarino:Il Confraloghiamo è la Confraternita che si interroga su sé stessa, che parla di sé stessa, che discute e ragiona. In una parola Confraternita e Logos: valutazione a tutto campo dell’Associazione, della vita associativa, dei rapporti umani e interpersonali, dei rapporti con la Chiesa, il territorio, l’ambiente e i cittadini, dei rapporti con il Movimento delle Misericordie e con le altre realtà del Terzo Settore, del rapporto con le Istituzioni e i presidi sociali, sanitari, culturali e politici, del rapporto con le nuove emergenze sociali, le nuove povertà, l’integrazione e l’accoglienza per vivere al meglio il presente e programmare il prossimo futuro”.
L’anno che si apre dopo la pausa estiva” ci dice Maria Grazia Scatà, responsabile della Progettazione e dei Rapporti con l’Esterno “è l’anno del rinnovo delle cariche statutarie della nostra Misericordia. Saranno elezioni diverse da quelle a cui siamo abituati: c’è il nuovo Statuto nato dalla nuova disciplina dettata dal Codice del Terzo Settore, ci sono nuove regole su chi può essere ammesso al voto e ci sono le nuove modalità di voto che si avvarranno anche della piattaforma Segna.Mi. Ma ciò che più di tutto deve emergere sono le nuove figure del Confratello e del Volontario chiamati a vivere la quotidianità della sede, degli impegni formativi, della comunione, dei servizi e dei tanti progetti in cantiere”.
Per questo Confraloghiamo è un appuntamento importante e imperativo per tutti i confratelli e i volontari” aggiunge il vice governatore, Salvatore Magrì. “Le elezioni obbligano tutti noi ad essere responsabili nelle scelte che ci impegneranno per i prossimi 4 anni. Tutti noi siamo chiamati a dare il nostro contributo in termini di idee e azioni concrete”.
Appuntamento allora al 31 ottobre.
I nostri redattori saranno presenti per documentare i lavori.

 
Copyright 2020. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu