Conclusa l'esercitazione regionale di protezione civile "Pergusa 2021". Un successo - Rosolini 17 ottobre 2021 - misericordia rosolini

Misericordia di Rosolini
OdV
"fare il bene ti fa bene"
Vai ai contenuti

Conclusa l'esercitazione regionale di protezione civile "Pergusa 2021". Un successo - Rosolini 17 ottobre 2021

CONCLUSA L'ESERCITAZIONE REGIONALE DI PROTEZIONE CIVILE "PERGUSA 2021"
UN SUCCESSO
Rosolini 17 ottobre 2021


È rientrata questa sera alle 20:15 la squadra di protezione civile della Misericordia di Rosolini che ha partecipato all’esercitazione regionale di “Pergusa 2021” (nella foto all'arrivo in sede).
Siamo tornati stanchi ma soddisfatti” ci ha dichiarato il responsabile Salvatore Magrì all’arrivo a Rosolini. “Abbiamo vissuto due giorni intensi che ci hanno consentito di conoscere tanti amici volontari, le loro specificità e capacità e di apprezzare il lavoro del Dipartimento Regionale che vuole creare in Sicilia una Protezione Civile ben preparata e di eccellenza, puntando molto sulla valorizzazione del volontariato. Voglio ringraziare i miei compagni di viaggio perché, ancora una volta, hanno dimostrato serietà, impegno e senso di attaccamento ai principi della Misericordia”.
La giornata, stamattina, era iniziata presto ed ha visto il susseguirsi di esercitazioni di protezione civile da parte di squadre specializzate, in particolare antiincendio e cinofile. Molti i volontari interessati e tante le occasioni di incontro e di confronto fra le varie realtà associative e con i funzionari del Dipartimento.  
E mentre al campo base si svolgevano le esercitazioni, nell’Aula Magna della Libera Università degli Studi di Enna "Kore", si svolgeva l’ultima parte delle tre giornate del volontariato con un convegno dal tema “Il volontariato nelle calamità”.
Prima dell’intervento del dott. Salvo Cocina, Dirigente Generale della Protezione Civile Siciliana e del Capo della Protezione Civile Nazionale, Fabrizio Curcio, era stato osservato un minuto di silenzio per ricordare Lucrezia Di Prima, la volontaria di San Giovanni la Punta (CT), che è rimasta vittima la notte scorsa della follia omicida del proprio fratello.
Salvo Cocina ha evidenziato lo sforzo del sistema di protezione civile messo in campo in questi ultimi anni, a partire dalla gestione della pandemia. Ha pure illustrato le attività di contrasto messe a punto dal Dipartimento per arginare gli incendi boschivi, anche attraverso le forze del volontariato siciliano.
L’ing. Fabrizio Curcio, nel trattare il tema sulla capacità organizzativa della Protezione Civile di dare risposte e generare attività in grado di superare le tantissime criticità, naturali e umane, che coinvolgono il territorio, ha elogiato il volontariato definendolo: “la sentinella di questo territorio, in qualunque momento”.
Interessante e denso di argomenti è stato l’intervento conclusivo del Presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, che ha assunto, davanti alla folta platea dei volontari presenti, impegni di governo ben precisi.
È stato lui, lo scorso mese di aprile, ad aver voluto questa manifestazione perché era forte l’esigenza “di stare insieme, di maggiore collaborazione, di ritrovarsi, di rivedersi”.
Ricordando le sue radici di volontario animalista (da giovane era volontario dell’ENPA) – che lo porta a dire: “io non riesco a immaginare una società senza la compagnia degli animali” – ha sostenuto con forza la necessità di fare ogni sforzo per assicurare ad ogni associazione il massimo del sostegno.
Quattro sono stati gli impegni assunti.
La formazione: “la formazione innanzi tutto, perché un volontario non formato non è una risorsa ma un problema da gestire”.
Il sostegno economico: le associazioni di volontariato che offrono il loro impegno gratuitamente devono essere messe in grado di svolgere al meglio le loro attività, “ad esempio con il rimborso della benzina”.
Le attrezzature: dotare le associazioni dei presidi necessari per un intervento puntuale e in sicurezza.
I mezzi: ogni associazione deve essere dotata dei mezzi essenziali e necessari.
A conclusione del suo intervento, Musumeci ci ha dato appuntamento al prossimo anno, nei giorni 9, 10 e 11 settembre, sempre a Pergusa.
Il pomeriggio, dopo aver smantellamento il campo base e smontato le tende, tutti sono ritornati alle rispettive sedi di provenienza.

codice fiscale 92008080894
Torna ai contenuti