alluvione a Rosolini - gravi danni - 26 ottonbre 2019 - misericordia rosolini

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

alluvione a Rosolini - gravi danni - 26 ottonbre 2019

NOTTE TRAGICA A ROSOLINI.
LA MISERICORDIA DI ROSOLINI IN PRIMA LINEA PER L'EMERGENZA ALLUVIONE.

Rosolini 26 ottobre 2019


L'allerta rossa per temporali e forti piogge lanciata l'altro giorno si é puntualmente verificata con tutta la sua terribile forza.
Nella serata di venerdì 25 ottobre e per tutta la notte ha imperversato un fortissimo temporale: una vera e propria bomba d'acqua che ha colpito pesantemente la zona sud delle province di Siracusa e Ragusa.
Rosolini ha pagato un prezzo pesantissimo: una agente penitenziario, Cappello Giuseppe, ha perso la vita sulla statale 115, travolto da un fiume di fango e detriti, mentre stava andando a prendere servizio a Noto.
La protezione civile della Misericordia di Rosolini, sotto la direzione del Responsabile Salvatore Magrì, si é subito attivata per portare aiuto e soccorso alle tante persone rimaste intrappolate nelle proprie autovetture e bloccate a causa del maltempo.
Il COC (Centro Operativo Comunale) é stato subito attivato dal sindaco, Pippo Incatasciato, presso il palazzo comunale e ha gestito le emergenze che man mano venivano all'attenzione dell'ufficio.
Per l'intera la notte, le squadre di pronto intervento della Misericordia hanno fatto avanti e indietro dalle zone colpite ai presidi socio-sanitari interessati.
"Siamo stati testimoni di una notte davvero di grave pericolo che ci ha fatto comprendere, se mai ce ne fosse bisogno, sia la fragilità del nostro territorio, sia la necessità di continuare a diffondere quella cultura della prevenzione e protezione che può esserci di grande aiuto in situazioni emergenziali" ha detto Salvatore Magrì."Abbiamo messo in campo tutte le nostre risorse, umane e di mezzi, e abbiamo cercato di dare il massimo per aiutare le tantissime persone colpite".
Una nostra squadra ha provveduto a rifocillare i malcapitati, ha fornito coperte e lenzuola e ha accompagnato in alcuni B&B quanti erano costretti a rimanere in città per la impraticabilità delle strade.
"A distanza di un anno esatto" ha dichiarato il vice resposnaboile di protezione civile, Salvatore Armeri "Rosolini ha vissuto nuovamente la grande paura dell'alluvione. Ricordiamo tutti quello che accadde nell'ottobre del 2018 alla cava santa: tantissime persone rimaste isolate in un ristorante con gravi danni all'ambiente e alle autovetture. Quest'anno però quello che è accaduto è di gran lunga più grave e tutti piangiamo la perdita di un nostro stimato concittadino".
Solo alle prime luci dell'alba le squadre hanno fatto rientro in sede per continuare da lì a portare aiuto alle famiglie che avevano le case allagate o ancora coperte dal fango. Armati di tanta volontà, di pale, rasterlli e pompe idrovore, i volontari hanno incessantemente lavorato fino alla serata di sabato.
Una menzione particolare va fatta alla squadra di pronto intervento della Misericordia di Augusta, capeggiata dal governatore nonchè coordinatore provinciale, Marco Arezzi, che è intervenuta per dare man forte nelle operazioni di ricerca svoltesi nella notte.
Il sindaco Incatasciato, sempre in prima linea,  ha seguito costantemente l'evolversi della situazione e i nostri carabinieri, i vigili urbani e gli impiegati comunali impegnati in protezione civile hanno profuso il loro massimo impegno per assicurare la tranquillità sociale e per dare le risposte necessarie per allevire i disagi.
"Siamo veramente addolorati per la perdita di Giuseppe Cappello, che conoscevo personalmente e che era una persona buona, disponibile e ligio al dovere" ha detto il goverantore Nino Savarino. "Esprimiamo tutto il nostro cordoglio alla famiglia e assicuariamo la nostra preghiera".
Il governatore ha voluto ringraziare uno ad uno tutti i volontari: "Il loro impegno, la loro abnegazione, il loro donarsi per dare aiuto agli  altri è un grande esempio per tutti noi. Li ringrazio tutti e li abbraccio con il cuore perchè grazie a loro la Misericordia è una grande associazione. Tutti e ciascuno: tutti insieme sono una grande squadra, ciascuno di loro è un concentrato di altruismo".
Infine, il pomeriggio di sabato il Presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, ha voluto accertarsi di persona dei danni che il maltempo ha causato.



Clicca qui per vedere l'intervento del sindaco sul lavoro svolto dai volontari della Misericordia di Rosolini.

 
Copyright 2018. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu